Googlegoogle pixel c recensione

Pubblicato il 8 novembre 2016 |by Confrontotablet.it

0

Google Pixel C

Google Pixel CConfrontotablet.it
Design - 80%
Display - 80%
Caratteristiche - 86%
Performance - 90%
Autonomia - 80%

Opinione: Semplicemente il miglior tablet Android disponibile sul mercato.

88%


Che voto gli daresti? 0 (0 voti)

Pro

  • Costruzione compatta, sottile e solida
  • Performance velocissime
  • Schermo fantastico

Contro

  • Mancano app ottimizzate
  • Costoso


Google Pixel C Recensione

Il Pixel C ha un hardware di fascia alta con CPU Nvidia X1, schermo ultra nitido 10.2 pollici e connessione senza fili per collegarlo alla tastiera opzionale.

Ma con l’Apple iPad Pro e il Microsoft Surface Pro 4 che cercano di catturare l’interesse dei consumatori la competizione è difficile.

Fortunatamente, il Pixel C è uno dei migliori tablet Android che abbiamo testato, se non addirittura il migliore, almeno dal punto di vista dell’hardware.

Design

Il Pixel C è uno dei pochi dispositivi selezionati costruiti da, e non per, Google, e segue il precedente Chromebook Pixel.

Aspira a essere “il miglior tablet Android” sia per gioco che per lavoro. Ha una struttura minimal in metallo, e l’unico dettaglio di design è una leggera linea su parte del retro.

Il peso di 517 g lo rende pratico da maneggiare e adatto ad essere trasportato in una borsa. L’alluminio utilizzato per costruire il Pixel C trasmette anche un senso di alta qualità.
La tastiera opzionale si collega al tablet con un nuovo meccanismo magnetico, che non necessita di fili o agganci complicati.

Tutto ciò che bisogna fare è tenere la parte inferiore del tablet vicino alla tastiera e i due si attaccheranno insieme. Sarebbe fantastico se a questo punto si potesse cominciare direttamente a scrivere i propri contenuti, ma non è questo il caso: tablet e tastiera devono essere collegati via Bluetooth.

Display

Il Pixel C ha uno schermo di 10.2 pollici, che lo rende uno dei dispositivi convertibili più piccoli sul mercato.

L’iPad Pro ha un enorme schermo di 12.9 pollici, mentre il Surface Pro 4 ne ha uno simile di 12.3 pollici.

In generale, la qualità dello schermo è eccellente. La risoluzione di 2560 x 1800 pixel dà una impressionante densità di 308ppi (pixels per pollice). Testi e icone, nonostante le dimensioni compatte del tablet, sono sempre nitidi e mai difficili da leggere.

I colori non sono né troppo caldi né troppo freddi, come succede in molti tablet concorrenti. Anche le angolazioni di visuale sono eccellenti, e la luminosità massima del tablet è stupefacente.

Software e performance

Il Pixel C ha sistema operativo Android 6.0 Marshmallow, e non Chrome OS come ci si potrebbe aspettare. Questo è un grande miglioramento, perché, nonostante gli sforzi di Google, l’affidabilità di Chrome OS su app cloud era un limite notevole, e non era sviluppata quanto Android.

Con Marshmallow, la restrizione non esiste più e i compratori hanno accesso a tutte le app sul Play Store, rendendolo migliore sia per lavoro sia per il gaming.

L’unico problema è che la maggior parte delle app Android non sono state ottimizzate per la tastiera fisica. Nei giochi non si possono controllare i personaggi con le frecce, e molte app produttività richiedono comunque il touch per funzionare in modo appropriato.

Ma si spera che cambi in un prossimo futuro: Google ha infatti dichiarato che gli sviluppatori stanno lavorando per aggiungere i comandi da tastiera alle app Android.

Sul Pixel C usato come tablet puro, Marshmallow è fantastico. Il sistema operativo è stato lanciato all’inizio di quest’anno sugli smartphone Nexus 5X e Nexus 6P di Google, e ha molte caratteristiche innovative. Le principali sono un potenziato controllo della privacy, maggiore risparmio energetico e migliori funzionalità di Google Now.

Google ha progettato il Pixel C anche per trarre vantaggio dal migliorato comando Now voice di Marshmallow, e ha installato sul tablet quattro microfoni far-field. La tecnologia è simile a quella degli speaker dell’Amazon Echo e dovrebbe migliorare radicalmente le capacità di riconoscimento vocale del Pixel C.

Pronunciando la parola magica “OK Google” il tablet è a disposizione della vostra voce, anche se si trova dall’altra parte della stanza.

In fatto di performance, nell’uso quotidiano il Pixel C apre le applicazioni in un millisecondo, e non c’è stato un gioco 3D o un’operazione che non è riuscito a compiere. Nel complesso, non si trovano prestazioni migliori in nessun altro tablet Android al momento.

Fotocamera

La fotocamera sul retro con 8 megapixel è abbastanza buona per gli standard di un tablet. Gli scatti con luce normale in modalità auto hanno colori realistici, e sono abbastanza precisi e nitidi da essere condivisi sui social media.

Tuttavia, tendono ad avere un aspetto slavato, e il sensore non lavora bene con luce debole o mista: i colori infatti vengono distorti e il rumore di fondo diventa un problema. Ma non va contro le aspettative, perché nessun tablet al mondo ha una fotocamera che funziona bene con luce scarsa.

La fotocamera frontale con 2 megapixel non accenderà gli animi nel mondo dei selfie, ma è più che sufficiente per le videochiamate su Skype o Hangout.

Audio

Il Google Pixel C ha due speaker gemelli sui lati corti del tablet. Guardando dei contenuti direttamente di fronte al tablet la qualità dell’audio è ragionevolmente buona per gli standard dei tablet.

Non raggiungono però il volume dell’eccellente Lenovo Yoga Tab 3 Pro, che resta uno dei migliori tablet Android per intrattenimento.

Inoltre, c’è una leggera distorsione del suono quando si alza il volume al massimo ascoltando musica.

Autonomia

I tablet Android di solito hanno un’autonomia minore degli iPad, a causa del più esigente sistema operativo Android. Sorprendentemente, però, la durata della batteria del Pixel C si avvicina a quella dell’iPad Air 2.

La batteria 34.2Wh del Pixel C gestisce compiti complessi, come video streaming e gaming, meglio del previsto, e anche nell’utilizzo quotidiano ha un’autonomia eccellente. Con un uso intensivo arriva fino a tre giorni pieni, e rimane ancora carica residua.

Google Pixel C Opinioni

Il Pixel C è una meraviglia tecnologica che in fatto di processore e autonomia surclassa alla grande i tablet Android concorrenti. Se cercate un tablet Android di fascia alta che si trasformi in un piccolo portatile, il Pixel C è l’unica opzione che vale seriamente la pena di considerare. Sicuramente non è economico, ma è di certo un gran dispositivo.


Scheda Tecnica

Sistema operativo
  • Android 6.0 Marshmallow
Display
  • LCD LTPS da 10,2″
  • 2560 x 1800 (308 PPI)
  • 500 nit
  • Proporzioni di √2
  • Gamma di colori sRGB
  • Rapporto di contrasto pari a 1500:1
  • Touchscreen con tecnologia in-cell
Dimensioni
  • 242 x 179 x 7 mm
Peso
  • 0,517 kg
Colore
  • Argento
Materiale
  • Alluminio anodizzato
Processore
  • NVIDIA Tegra® X1 con Maxwell GPU
Memoria e spazio di archiviazione
  • 3 GB di RAM LPDDR4
  • 32 GB o 64 GB di memoria interna¹
Fotocamera frontale
  • 2 MP
Fotocamera posteriore
  • 8 MP
Audio
  • Altoparlanti stereo
  • Quattro microfoni
  • Uscita audio 3,5 mm
Batteria²
  • 34,2 Whr
Alimentazione
  • Caricabatterie USB di tipo C da 15 W
Wireless
  • Wi-Fi: 802.11 a/b/g/n/ac³, 2×2 (MIMO), dual-band (2,4 GHz, 5,0 GHz)
  • Bluetooth® 4.1 + HS
Porta
  • USB di tipo C
Sensori
  • Giroscopio
  • Accelerometro
  • Sensore di luce ambientale
  • Sensore di prossimità
  • Bussola
  • Sensore effetto Hall

Tag: , , ,


Confrontotablet.it - Test e prove reali

Confrontotablet.it

offre una serie di recensioni dettagliate e professionali su tutti i migliori tablet attualmente in commercio, indicando con trasparenza dopo averli testati realmente, pregi e difetti, mettendo a nudo pro e contro di ogni modello e indicandoti i più affidabili negozi on-line dove acquistarli al miglior prezzo e in totale sicurezza.



Lascia un commento o una recensione

Commenta per primo

avatar
wpDiscuz
Torna su ↑